Allegri amaro: «Poco cattivi» Ranieri felice: «Siamo vivi»

Al Milan è mancata «la giusta cattiveria» nella sfida persa contro la Roma a San Siro. La pensa così l’allenatore rossonero Massimiliano Allegri. «Pur non giocando benissimo meritavamo il pari - ha detto il tecnico a Sky Sport -. Ma quando non sei cattivo al punto giusto queste cose possono capitare. Non eravamo sicuramente quelli di domenica a Bologna. Dispiace perdere una partita in casa - ha detto ancora Allegri -, ma dobbiamo essere contenti di quello che stiamo facendo. Guardiamo ora cosa fanno gli altri, comunque finire l’annata in testa al campionato è un bel risultato».
Il francese Jeremy Menez è un po’ il volto nuovo della Roma che pian piano sta cercando di risalire la china della classifica. Da una sua giocata sulla fascia destra è nata l’azione che ha portato al fortunoso gol di Borriello. E lui ora candida la sua Roma per un posto di prim’ordine nella lotta scudetto: «Stasera abbiamo messo a segno un bel colpo: abbiamo dimostrato di essere una bella squadra, ora dobbiamo continuare così. Noi crediamo allo scudetto». E anche Ranieri si allinea con le parole del suo calciatore: «La squadra è sempre stata compatta e brava a soffrire. Bene Adriano. Scudetto? Sicuramente è un risultato che vuol dire molto, che ci mantiene vivi».