Allegri deluso «Abbiamo rischiato di perdere»

«Una disattenzione, un rigore generoso ci hanno costretto al pareggio. Avremmo voluto dedicare la vittoria ad Antonio Cassano, peccato». È dispiaciuto Massimo Ambrosini perché tre punti dopo 45’ dovevano essere già in cassaforte e invece, nel finale, il Milan ha rischiato addirittura di subire la beffa. Il malore di Fantantonio ha segnato la squadra e il capitano rossonero non lo nasconde: «Il gruppo ha certo risentito psicologicamente di quanto è accaduto ad Antonio. Lui è entrato nel nostro cuore e la preoccupazione ha condizionato il pre-partita. Per fortuna prima di entrare in campo siamo stati in parte rassicurati sulle sue condizioni».
Grande rammarico anche da parte di Massimiliano Allegri: «Nel primo tempo andava chiusa la partita, abbiamo avuto molte occasioni. La prestazione è stata buona, ma abbiamo sbagliato troppo negli ultimi 30 metri. Poi abbiamo preso il gol su rigore e abbiamo rischiato di perdere». L’allenatore rossonero non vuol sentire parlare di un calo fisico nella ripresa: «È il calcio: se non chiudi le partite, basta un episodio per cambiare tutto». D’accordo Adriano Galliani: «Capita che domini una partita, commetti un errore e prendi il gol del pareggio. Forse il rigore in loro favore è stato un po' generoso e forse ce n’era uno per noi, ma succede».