Allenatore espulso fa la multa all’arbitro

Roma. Un arbitro di calcio ha ricevuto a casa una multa inspiegabile che lo aveva lasciato senza parole. L’infrazione al codice della strada di cui era accusato non poteva risalire né a lui né alla sua vettura che in quella data si trovava in officina per una riparazione. Inevitabilmente ha iniziato a indagare e cosa ha scoperto? Che quel vigile urbano che gli aveva comminato la sanzione era l’allenatore di una squadra juniores che lui aveva espulso per offese e minacce. Tipico caso di vendetta trasversale nel calcio, in questo caso grottesco ma neppure così insolito. Il vigile urbano comunque è stato condannato dal Tribunale penale di Roma a un anno e sei mesi di reclusione.