Allerta profughi E alla Montello sale la tensione

Da domani la caserma apre a 300 migranti A Peschiera un sit-in contro i nuovi arrivi

La «Fondazione Fratelli di San Francesco d'Assisi» sta ultimando i preparativi: ci sono già le brandine, la mensa è stata ultimata. E, come previsto da settimane, domani, martedì primo novembre - e non oltre quella data - la caserma «Montello», compresa tra via Amati e via Caracciolo, in zona piazza Firenze, è pronta per aprire le porte a 300 richiedenti asilo che saranno ospiti lì per 14 mesi. Da parte delle forze dell'ordine formalmente non ci sono timori per i due presidi, naturalmente uno opposto all'altro, che si presenteranno. Tuttavia la tensione cresce a vista d'occhio.

Intanto tornano voci di protesta a Peschiera Borromeo: l'ipotesi della tendopoli sembra tramontata ma adesso in campo c'è un'altra soluzione sul punto di essere adottata: l'impiego di alloggi per una accoglienza «diffusa».