Allianz, nel semestre utili in crescita del 21,7% a 3,9 miliardi

Confermati i target 2010. Crescita della raccolta a doppia cifra, a 56 miliardi di euro. Profitti netti a 2,7 miliardi (+39,5%). In forte crescita il ramo vita

Il gruppo Allianz ha annunciato i risultati del primo semestre 2010, che hanno registrato performance molto positive: i ricavi totali sono cresciuti a 56 miliardi di euro (+12,2%) rispetto ai 49,9 miliardi dello stesso periodo 2009, l'utile operativo è cresciuto del 21,7% da 3,2 a 3,9 miliardi di euro, l'utile netto è balzato da 1,9 a 2,7 miliardi di euro, in crescita del 39,5%.
La solidità patrimoniale del gruppo si è confermata molto forte, con un solvency ratio pari a 170% al 30 giugno, rispetto a 168% al 31 marzo 2010. Il patrimonio netto è aumentato dello 0,7% a 43,8 miliardi (dati al 30 giugno 2010) dai 43,5 milioni di euro di fine marzo.
Michael Diekmann, Ceo di Allianz ha dichiarato: "Abbiamo registrato un ottimo semestre con tassi di crescita a doppia cifra sia sui ricavi sia sull'utile operativo. In una fase caratterizzata da perdite per catastrofi naturali eccezionalmente elevate, il successo ottenuto ha dimostrato che l'approccio del nostro gruppo, diversificato attraverso tutti i segmenti di business e in tutte le regioni del mondo, ci aiuta a ottenere risultati stabili. Inoltre, la nostra forte solidità patrimoniale e la gestione conservativa del capitale sottolineano l'affidabilità per la quale Allianz è ben riconosciuta".
Premi danni in crescita. La raccolta premi lorda è cresciuta del 2,3% a 23,9 miliardi di euro, rispetto a 23,4 miliardi del primo semestre 2009. L'utile operativo semestrale è rimasto stabile a 1,86 miliardi. Il combined ratio a fine giugno 2010 è migliorato a 96,3% rispetto a 100,4% del 31 marzo scorso.
Il business Vita ancora in forte aumento: nel primo semestre 2010 la raccolta premi è cresciuti del 19% a 29,5 miliardi, rispetto a 24,8 miliardi del primo semestre 2009. L'utile operativo è aumentato del 9,6% da 1,4 miliardi a 1,5 miliardi. Il reddito operativo da investimenti nel semestre è cresciuto del 18% a 7,7 miliardi dai 6,6 dello stesso periodo dello scorso anno.
Asset Managment: gli attivi in gestione per conto terzi sono superiori ai 1.100 miliardi di euro. Il reddito netto da commissioni è cresciuto del 56% a 2,3 miliardi, da 1,5 miliardi nello stesso periodo del 2009. L'utile operativo semestrale è più che raddoppiato a 982 milioni di euro. Rispetto ai 457 milioni di euro registrati nel primo semestre 2009, l'aumento è stato pari al 114,9%. I flussi netti di attivi in gestione per conto terzi hanno toccato i 60 miliardi di euro per il semestre, rispetto ai 27,7 miliardi nella prima metà del 2009.
Gli attivi in gestione per conto terzi hanno raggiunto 1.139 miliardi di euro al 30 giugno 2010, superando il record storico di 1.023 miliardi raggiunto a fine marzo.
Sono confermati i taget 2010: Michael Diekmann ha dichiarato: "Nel primo semestre del 2010 abbiamo realizzato un utile operativo di 3,9 miliardi di euro. Sulla base di questo ottimo risultato siamo fiduciosi di raggiungere le nostre previsioni per l'intero esercizio che vedono l'utile operativo attestarsi vicino a 7,2 miliardi di euro, con una fluttuazione di circa 500 milioni di euro in più o in meno".