Allison, si costituisce il pirata della strada Ai carabinieri: "Ho avuto un colpo di sonno"

Dopo le analisi sul corpo della ragazza sono stati fugati tutti i dubbi: Allison è stata investita. Oggi si è costituito il pirata che l'ha uccisa. Importante l'appello della madre che ieri aveva chiesto al colpevole di farsi avanti

San Givanni Valdarno - E' alle battute finali il giallo della morte di Allison Owens, la ragazza americana trovata morta martedì in un canale a San Giovanni Valdarno nell'Aretino. Il pirata della strada che l'ha investita si è costituito stamattina ai carabinieri. Si tratta di un agente di commercio della zona. 

"È stato un colpo di sonno", avrebbe detto ai militari. Era apparso chiaro sin dall'inizio della vicenda che la ragazza poteva essere morta dopo essere stata investita da un'automobile. Ieri è arrivata la conferma. Dopo la Tac total-body e l'autopsia, è stato riscontrato sul corpo della ragazza una frattura alla testa e tracce di vetro fra i capelli. La madre di Allison è arrivata in Italia ieri. Subito ha parlato con le forze dell'ordine che le hanno prospettato l'ipotesi del pirata della strada.

"L’ importante è che non abbia subito violenza. Se chi l’ha investita si fa avanti sono pronta a perdonare. L’ unica cosa che mi dà sollievo - aveva detto ieri la madre - è che non abbia subito violenza: sarebbe stata insopportabile. Gli incidenti stradali possono capitare anche da noi. Sono pronta perdonare, se chi è stato si fa avanti". Adesso c'è un colpevole per la morte della figlia. Ora può davvero perdonare qualcuno.