«Allontanati 730 immigrati dai parchi»

A Milano nelle ultime tre settimane, in particolare nei week-end, sono stati effettuati 168 controlli in parchi e aree verdi. I 180 agenti impegnati nell’operazione denominata «Verde Sicuro» hanno allontanato oltre 130 extracomunitari che non rispettavano i regolamenti comunali su 224 persone controllate. In totale, dal 15 aprile, sono stati allontanati 730 immigrati. Lo hanno reso noto il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato e l’assessore all’Arredo, Decoro urbano e Verde Maurizio Cadeo.
Particolare attenzione, sottolinea una nota del Comune, è stata dedicata ai parchi a rischio, come Galli, Cassinis e Strozzi, ma anche Martesana, dove sono stati allontanati in tre settimane 57 persone e controllate circa 90; o Parco Lambro, dove si è proceduto al controllo di circa 30 persone, alla contestazione di 30 soste irregolari e al sequestro di alcune bottiglie di birra.
«Dai nostri vigili - commenta De Corato - un’azione di controllo costante, svolta, in alcune aree come il Galli o il Forlanini, anche con il supporto della polizia. Una presenza che dal 15 aprile ha già permesso di effettuare 650 controlli nei parchi e allontanare 730 extracomunitari che non rispettavano i regolamenti comunali».
Per l’assessore Cadeo, si tratta di un «controllo necessario per far sì che i parchi non si trasformino in aree di illegalità e degrado, ma continuino a essere fruibili, soprattutto in questi giorni, da parte di famiglie, anziani e bimbi».