Almunia blocca il governo: "Usate il tesoretto solo per risanare"

Il commissario europeo per gli Affari economici "sconsiglia" un uso diverso per l'extragettito che non sia il ripianamento di deficit e debito pubblico. " Valuteremo tutte le azioni contrarie"

Bruxelles - Il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Joaquin Almunia, torna a ribadire come l’extragettito vada destinato al risanamento e alla riduzione di deficit e debito pubblico. Nel corso di una conferenza stampa a Bruxelles, ha spiegato: "L’accordo dell’ultimo Eurogruppo è stato chiaro, e le entrate inattese devono essere destinate a deficit e debito". A chi gli chiedeva un parere sulla decisione del governo italiano di destinare parte del cosiddetto tesoretto alla spesa sociale, ha risposto: "Valuteremo ognuna di queste azioni contrarie all’accordo unanime". Nel corso della riunione che si è svolto a Berlino dieci giorni fa il presidente dell’Eurogruppo Jean-Claude Juncker, aveva dato un sostanziale via libera a un utilizzo alternativo dell’extragettito a condizione che venga operata una correzione pari almeno allo 0,5% del Pil.