Alonso ha firmato per la Renault

La scuderia francese ha convinto il bicampione del mondo spagnolo a tornare alla corte di Briatore a suon di euro: Times parla di un triennale da 100 milioni di euro. Correrà insieme a Nelsinho Piquet

Londra - Fernando Alonso torna alla Renault. Il pilota spagnolo annuncia dal suo sito ufficiale l’accordo con la scuderia con cui ha conquistato due titoli iridati nel 2005 e nel 2006. "È un grande team - dice l’asturiano - sostenuto da aziende molto importanti. È una squadra che sa come si arriva alla vittoria".

Sul sito si fa riferimento all’accordo per la stagione 2008. Secondo la stampa spagnola, l’intesa tra il pilota e il team di Flavio Briatore avrebbe durata biennale con un’opzione relativa al 2010. Alonso, però, avrebbe la possibilità di svincolarsi al termine del 2008 in caso di risultati deludenti. L’annuncio pone fine a settimane di voci e ipotesi. Secondo il pilota, invece, "scegliere la squadra non ha richiesto molto più di una settimana. Io e le persone che mi sono accanto sapevamo bene cosa volevamo", dice il campione di Oviedo.

In realtà, per arrivare alla fumata bianca c’è voluto più di un mese. "La verità - dice Alonso - è che nelle prime tre settimane di novembre sono andato in vacanza, mi sono divertito e ho staccato la spina". Dopo le ferie, a quanto pare, ha cominciato a riflettere e ha scelto. "Sono uno dei 22 privilegiati che ogni anno guidano una Formula 1. Io sono ancor più fortunato perchè lascio una grande squadra e vado in un altro grande team".

Alonso ha divorziato dalla McLaren-Mercedes lo scorso 2 novembre, ponendo fine dopo appena un anno al travagliato sodalizio con le Frecce d’argento. Dall’inizio del mese scorso, quindi, il nome dello spagnolo è stato associato ad almeno 4 scuderie: Renault, Red Bull, Honda e Toyota. La rosa delle opzioni si è progressivamente ridotta: ogni ipotesi relativa alla Toyota è naufragata per la scarsa competitività della monoposto nipponica. La Red Bull si è defilata quando il pilota ha manifestato l’intenzione di vincolarsi per una sola stagione. La Honda ha confermato gli attuali driver, Jenson Button e Rubens Barrichello, e ha smentito categoricamente le voci relative ad una visita di Alonso nello stabilimento di Brackley.