«Alonso via perché la Renault lascia la F1»

Fa rumore una dichiarazione di Gerhard Berger alla Tv austriaca: «Lo spagnolo sa che la scuderia francese intende abbandonare le corse»

da Vienna

«Dovremmo chiederci perché Alonso abbia optato per un trasferimento così clamoroso come quello alla McLaren: forse già sa che la Renault non ha un lungo futuro in Formula Uno...».
L'ex pilota della Ferrari, Gerhard Berger, attraverso la tv austriaca ORF lancia una ipotesi clamorosa, il possibile prossimo addio della Renault alla Formula uno: potrebbe essere questo secondo l'austriaco il motivo del trasferimento già ufficializzato del Campione del Mondo Fernando Alonso dalla casa francese alla McLaren nel 2007. Non solo, perché Alonso in McLaren per Berger potrebbe voler dire anche qualcos'altro. «D'altra parte c'è da capire anche perché la McLaren abbia annunciato così presto lo spagnolo. Probabilmente Ron Dennis sa che Raikkonen ha intenzione di cambiare aria nel 2007...».
Gli scenari sono completi, ma la novità di un passo indietro della Renault nel mondo delle corse è clamorosa. Berger non spiega di più, e la voce rimane in attesa di conferma o smentita. Resta il fatto che il passaggio del campione del mondo alla McLaren (all’insaputa di Flavio Briatore, almeno così dice lui...) resta un evento così bizzarro da lasciare spazio ad ogni illazione. Al tempo stesso affascina - nonostante il silenzio di Maranello - l’altro polo d’attrazione: Raikkonen in Ferrari. Il destino del finlandese sembra legato a doppio filo a quello di Schumacher. E anche a quello di Valentino Rossi. Situazione fluida, con Valentino pronto ad effettuare i test che gli consentirebbero di salire su un bolide rosso già dalla stagione 2007-2008. Sempre che Schumacher decida di ritirarsi. Anche recentemente, Luca di Montezemolo ha confermato: «Solo Schumi deciderà il proprio destino. Dopo ciò che ha vinto con noi, ne è legittimo padrone. E noi punteremo su di lui anche in futuro. Se lui vorrà».
Ma l’uscita di Berger in televisione fa rumore. Berger a 46 anni è ancora molto corteggiato da alcuni team, che gli hanno proposto di tornare a disputare un mondiale: in particolare, ultimamente si era fatta avanti la Red Bull con insistenza. «Sono sempre felice di ricevere offerte - ha spiegato Berger -, ma ci sono momenti nella vita in cui hai voglia di lavorare, e altri in cui preferisci andare a sciare. Ebbene, in questo momento preferisco sciare. Ma se qualcosa dovesse cambiare, sarei felice di accettare una di queste offerte».