Alonso: «Più di così non potevo fare»

Spa. Due sconfitti e un vincitore fra virgolette. Dice Alonso: «Più di così non potevamo fare, è stata una gara difficile, abbiamo sofferto con le gomme medie (opzione dura, ndr), eravamo un secondo e mezzo più lenti degli altri, però grazie alla strategia e alla decisione di non fermarci con la safety car (giro 14), per due volte mi sono ritrovato in testa... nella seconda, con gomme medie e Vettel dietro, sapevo che non sarebbe durata. Però mi sono divertito, tanti sorpassi, anche se ci manca ancora la prestazione necessaria per stare al livello degli altri. Per cui ripeto: strategia molto buona, partenza bella, primi giri belli, e una sensazione triste addosso per aver perso il podio a pochi giri dalla fine». L’altro sconfitto, Massa: «Ho avuto difficoltà nel sorpassare Rosberg, ma erano dovute a un problema sul rettilineo (all’ala mobile?, ndr). Poi ho forato e quello mi ha penalizzato. Le gomme si sono consumate troppo, specie le morbide».
E infine lui, in vincitore fra virgolette, perché dopo la ruota persa in qualifica e l’ultimo posto in griglia, kaiser Schumi avrebbe avuto più di un motivo per correre depresso. Invece, da ultimo a quinto. «Grande risultato» dice in italiano, «tanti sorpassi, tanta azione, ho combattuto con Massa, il mio amico, molto contento, strategia perfetta. Un buon modo per festeggiare i miei vent’anni in F1».