Alpini a «Toxic Park», i pusher spariscono

Subito all’azione i militari inviati a Torino: le pattuglie giunte al Parco Stura hanno identificato in un’ora e mezza 30 tossicodipendenti e hanno arrestato con l’accusa di favoreggiamento un uomo che ha iniziato a urlare per avvertire del loro arrivo. In tutto sono 20 gli uomini del 32º reggimento Genio Guastatori e 15 i poliziotti del reparto mobile. Tuta mimetica, pistola nella fondina e sfollagente. Un plotone di dieci uomini sta perlustrando in profondità il parco fino alle rive della Stura per verificare l’eventuale presenza di spacciatori. Qualcuno si è rifugiato tra le canne in un isolotto nel fiume, ma la zona sembra ormai abbandonata dai pusher.