Alstom cresce a Parigi

L’avvio di settimana nelle Borse mondiali è stato positivo, pure in presenza di singole posizioni che hanno turbato, ma non compromesso, il rafforzamento dei prezzi. A New York il Nasdaq è migliorato di oltre l’1%, spinto dal balzo di Bank of New York (più 9,5%), che ha acquisito Mellon Corp. (più 4,6%); in controtendenza Charte Comm. che perde oltre il 5%. In netto calo anche il titolo Pfizer (meno 12%), mentre cresce l’incertezza per i petroliferi a causa dell’andamento del greggio. Le piazze europee hanno confermato il trend positivo che dovrebbe far crescere il vantaggio degli indici per fine anno. Parigi e Francoforte hanno registrato una crescita prossima all’1%. Sulla piazza francese, la notizia di una possibile Opa da parte di Bouygues (più 1%) ha fatto salire Alstom del 2,9%. Sul mercato tedesco in ripresa Lufthansa (più 2,4%) dopo il rifiuto di trattare per Alitalia. Irregolare Londra per un nuovo scivolone di Bae System (meno 1,6%).