«Alt alla speculazione degli affitti in nero agli studenti»

Contrastare gli affitti in nero a stranieri e studenti grazie a una collaborazione inedita tra Comune, Guardia di finanza e Università. L’iniziativa, «Affitti in nero...convenienza zero», è stata presentata ieri dagli assessori comunali alle Politiche della casa Bruno Pastorino e alla Sicurezza Francesco Scidone, dal comandante regionale della Guardia di Finanza, generale Raffaele Romano, e dal rettore dell’Università Gaetano Bignardi. «La novità è la collaborazione diretta tra enti diversi - ha detto Scidone - Come Comune passeremo le compilazioni dei moduli Isee alla Guardia di Finanza e verranno controllate tutte le situazioni sospette». Particolare attenzione verrà posta agli affitti non regolari stipulati nel centro storico spesso ai danni di extracomunitari, ma anche agli affitti previsti per chi abita in case popolari, alla caccia di possibili evasori. Questo potrebbe anche portare nuove risorse nelle casse comunali, «ci sarà un recupero dell’extragettito per il Comune». L’Università da parte sua fornirà l’elenco di tutti gli studenti residenti fuori sede: «In passato Genova sembrava la città che faceva più speculazione sugli affitti agli studenti - ha spiegato Bignardi - Con questa iniziativa mi auguro che finalmente ci siano stanze a prezzi di mercato».