Alta tensione in Spagna: feriti 100 indignados negli scontri con la polizia

Le forze dell'ordine tentavano di sgomberare i giovani che da due settimane protestano contro la mancanza di lavoro e opportunità

Alta tensione in Spagna tra gli indignados - i giovani che protestano da quasi due settimane contro le politiche del governo ma anche contro un sistema economico mondiale che ha rubato loro il futuro - e le forze dell'ordine. Cento manifestanti sono rimasti feriti negli scontri a Barcellona con la polizia, intervenuta per sgomberare il sit-in del Movimento. Molti dei manifestanti sono finiti al pronto soccorso e tra i feriti ci sono anche un funzionario della polizia e diversi giornalisti.
Se il motivo dello sgombero di piazza Catalogna è la finale di Champions di domani a Londra, altri scontri con gli agenti sono segnalati a Lerida, a ovest di Barcellona. Intanto a Madrid, il governo regionale conservatore ha chiesto all'esecutivo guidato da Jose Luis Rodriguez Zapatero di disperdere le centinaia di dimostranti ancora accampati in piazza Puerta del Sol. Secondo Francisco Granados del Partito popolare, il sit-in si è trasformato «quasi in una baraccopoli» ed è controproducente per gli affari e per il turismo.