In alta Val di Non per una vacanza slow tra passeggiate, natura e benessere

I semi di frumento e di segale vengono seminati in autunno così che la coltre di neve invernale isola e protegge i germogli che in primavera riprenderanno a crescere e in autunno si potrà mietere. Siamo in Alta Val di Non (Associazione Turistica Alta Val di Non, tel. 0463 530088, www.valdultimo.info), soleggiata valle del Sudtirolo in provincia di Bolzano che, tra le tante meraviglie, offre ai turisti la possibilità di conoscere il ciclo della coltivazione e trasformazione dei cereali. Succede al maso Roatnocker dove è possibile ammirare il vecchio mulino che macina i cereali e il forno utilizzato per la preparazione del pane di segale impastato con lievito madre (visite su prenotazione: 331 4420509, weiss.georg@bb44.it). Oltre all'incontro con le tradizioni contadine, una vacanza in questa zona ancora poco battuta dell'Alto Adige rappresenta un'occasione per rigenerare spirito, mente e palato. Le splendide passeggiate nei sentieri e nei boschi che racchiudono gemme come la cascata e il lago di Tret, o la visita al Santuario della Madonna di Senale - già menzionato nel XII secolo come convento con ospizio per pellegrini passanti il Passo Palade - sono un toccasana per lo spirito. Mente e corpo, in indissolubile unione, sono protagonisti di una giornata di remise en forme attraverso meditazione, yoga (Hatha e Prana) ed esercizi fisici di ispirazione tibetana sotto la guida esperta della pranoterapeuta Bernadette Schwienbacher (www.therapie-bz.com, tel. 348 5642361). Non ultimo il piacere del buon mangiare, che qui è espressione di genuinità unita a quell'estro delicato degli chef locali, che dell'esaltazione dei prodotti della valle fanno il vessillo della loro cucina sana, semplice, gustosissima. Tra San Felice e Senale, alcuni indirizzi imperdibili sono i ristoranti e pensione Pfitscher (tel. 0463 886147), Greti (tel. 0463 886226) e Zur Sonne (tel. 0463 859 006). Squisita accoglienza e base ideale per un soggiorno tra boschi di larici e abeti è l'albergo Al Cervo di Madonna di Senale della famiglia Kofler, a 1.342 m. di altitudine e a 5 km dal Passo Palade, che fino al 20 luglio propone un pacchetto di 3 notti con trattamento di mezza pensione e menù degustazione, un'escursione con guida ad uno dei canyon della valle, una merenda al sacco con speck e pane di segale. Su richiesta passeggiate tematiche alla scoperta di erbe officinali. Prezzo: da 129 euro per persona in camera doppia. Info: www.zumhirschen.com, tel. 0463 886105.