Alta velocità La Bologna-Milano parte nel 2008

La Bologna-Milano ad alta velocità aperta all’esercizio commerciale nel settembre del 2008 mentre il completamento della Torino-Milano-Napoli è previsto nel dicembre del 2009. Sono i tempi indicati dall’amministratore delegato delle Fs, Mauro Moretti, intervenuto all’inaugurazione dell’anno accademico dei corsi della Facoltà di ingegneria di Bologna. L’Ad di Fs ha precisato che gli ultimi due tratti a essere conclusi saranno la Novara-Milano e la Bologna-Firenze, la più complicata da realizzare con ben 72 chilometri in galleria e 8 chilometri di viadotti. Moretti ha insistito sull’importanza di realizzare un «sistema ferroviario moderno per servire le grandi concentrazioni urbane che sono determinanti nella competizione» europea e globale. A proposito ha ricordato come in Italia ci sia ancora da fare, come i valichi ferroviari alpini risalgano all’inizio del secolo scorso e come la ferrovia che collega Napoli a Bari sia di fatto «un tratturo». All’avanguardia invece il sistema ad alta velocità che quando sarà completato sarà lungo ben 1.000 chilometri, concepito a differenza di quello di altri Paesi europei anche per trasportare le merci. «Un sistema che speriamo venga adottato dai russi - ha detto ancora Moretti - per il tratto Mosca-San Pietroburgo».