Altagamma riparte e cresce del 10%

Il lusso made in Italy ringrazia la Cina, patria dei «big spender», e si getta definitivamente alle spalle l’annus horribilis 200, grazie a una crescita stimata del 10% per il 2010 e un 15% previsto di Ebitda medio delle imprese del settore per il 2011, con consumi che torneranno ai livelli record del 2007. I dati emergono dall’Altagamma Consensus 2011, la ricerca sull’andamento del settore presentata ieri a Milano, che vede per l’anno prossimo una crescita di tutte le categorie di prodotti di lusso, con una conferma (il successo degli accessori, da anni ormai categoria di punta degli acquisti di moda) e una novità: la ripresa di gioielli e orologi di prestigio, che avevano sofferto, più di altri prodotti, le conseguenze della crisi.