Altana in rosso a Francoforte

All’indomani del lungo weekend, la piazza di New York è stata ancora interessata dall’aumento dei tassi negli Usa ma, soprattutto, da notizie aziendali che hanno reso alquanto irregolari i listini azionari. A un’ora dalla chiusura il Dow Jones era in rialzo dello 0,23% e il Nasdaq era invariato. Pixar crolla del 15% per l’andamento deludente delle vendite. In campo farmaceutico Pfizer arretra del 2% per l’abbandono di due farmaci-chiave. Bene invece ConocoPhillips (più 2,6%) e Sears (più 2%) dopo che Deutsche Bank ne ha consigliato l’acquisto. In Europa i mercati azionari hanno chiuso in positivo, con Londra che ha guadagnato quasi l’1% nonostante il crollo di French Connection (meno 7,7%), per un previsto taglio degli utili 2005. Bene invece Hilton (più 3%) all’annuncio della vendita di 16 hotel nel Regno unito. A Francoforte in rosso Altana (meno 15%) per la chiusura del rapporto di collaborazione con Pfizer nella produzione del farmaco Daxas. A Parigi balzo finale di Vinci (più 2,3 per cento).