Altare Medical Ars a gonfie vele

La crisi non sfiora la «Medical Ars» azienda che si occupa di assistenza riparazioni servizi tecnico-ospedalieri e che opera ad Altare, nel Savonese.
In un’inchiesta pubblicata su queste pagine nelle scorse settimane il nome dell’impresa fondata nel maggio 1996, è apparso erroneamente tra quelle che hanno chiesto la cassa integrazione per i propri dipendenti. Fatto assolutamente falso.
In realtà, infatti, la ditta diretta dai due soci responsabili Marco Ciarlo e Saverio Pansera, che opera sul mercato nazionale nel settore della manutenzione e riparazione di attrezzature e strumentazione ospedaliera, di proprietà delle Unità Sanitarie Locali e delle Aziende ed Enti Ospedalieri non soltanto in Liguria, ma in varie province del Nord Italia, gode di ottima salute.
L’attività della «Medical Ars» non è stata toccata dalla crisi che ha investito altre aziende liguri, e tutti i dipendenti dell’impresa non devono temere.
L’azienda che è certificata Iso 9001:2000 come si legge nella sua presentazione «ha la missione di essere il più efficiente manutentore di dispositivi medici, orientato al mercato e alla qualità del servizio, con l’obiettivo di creare valore per l’Azienda, di soddisfare i clienti e valorizzare tutte le persone che vi lavorano».