Alternativa sociale: «Siamo l’ago della bilancia»

«Abbiamo presentato il nostro programma a Berlusconi e lui l’ha accettato in toto. Noi non abbiamo accettato nessun programma della Casa delle Libertà, è il presidente del Consiglio che ha accettato il nostro. Questo vuol dire che il nostro referente in questo schieramento è solo ed esclusivamente lui». Così il segretario regionale di Forza Nuova Angelo Riccobaldi in occasione della presentazione dei candidati alla Camera e al Senato di Alternativa Sociale. Questi i punti del programma: mezzogiorno, sostegno alla famiglia, sanità, lavoro, sistema creditizio, sicurezza, immigrazione e democrazia paritaria. Riccobaldi, secondo in lista alla Camera dopo Alessandra Mussolini, ha spiegato come il ruolo del suo partito sia «assolutamente fondamentale, perché possiamo essere l’ago della bilancia»: «Abbiamo chiesto a Berlusconi di creare, in caso di vittoria, il ministero alle Finanze e di affidarlo ad As: esigeremo che siano dati 400 euro alla madre dal concepimento al terzo anno di età del figlio». Alcune centinaia gli aderenti ad As in tutta la regione. Capolista al Senato sarà Umberto Testori. «Noi consideriamo questa non un’elezione pro o contro Berlusconi, ma un’occasione per gli italiani di difendere i valori fondamentali della propria patria, della propria civiltà, della famiglia - spiega Riccobaldi -. Non possiamo permettere che in Italia ci sia una deriva zapaterista come in Spagna dove sono ammessi matrimoni fra omosessuali o coppie di fatto: dobbiamo riaffermare il valore della famiglia basata sul matrimonio come fondamento per la società».