Altolà di Bertinotti alle riforme

Il dibattito sulle riforme pare entrato nel vivo, almeno a parole. Un altolà è arrivato ieri da Fausto Bertinotti che ha chiesto una «pausa di riflessione». Una posizione condivisa da tutta la sinistra radicale, dal Pdci ai Verdi. Dubbi sul dialogo anche da parte di Umberto Bossi: «Il tavolo delle riforme ha il solo obiettivo di tenere in piedi un altro tavolo: quello di Palazzo Chigi». Insomma «se davvero si apre un confronto il primo a uscirne rafforzato è il governo».