«Un’altra perizia dimostra abusi ancora più gravi»

E oggi il Riesame valuterà i ricorsi

Con l’udienza odierna del tribunale del Riesame di Roma, su Rignano Flaminio si sta per abbattere una nuova ondata di accuse: è imminente la consegna della seconda perizia, effettuata dal consulente della Procura di Tivoli, sui nove bambini alunni della scuola Olga Rovere, vittime di presunti abusi sessuali.
Lo hanno annunciato fonti della difesa dei genitori dei bimbi, secondo i quali dalla seconda perizia emergerebbero «abusi ancora più gravi» compiuti sui nove bambini. Circostanze più gravi che emergerebbero da «riscontri» e prove raccolti dagli investigatori, corredati dalle dichiarazioni dei bambini questa volta registrate su dvd dalla consulente della Procura.
La seconda perizia non dovrebbe essere depositata oggi nel corso dell’udienza che si terrà davanti al Tribunale del Riesame di Roma, che riguarda invece le vicende dei primi sei bambini da cui sono poi scaturite le indagini che hanno portato all’emissione di sei ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di Gianfranco Scancarello, della moglie Cristina Lunerti, delle maestre Marisa Pucci, Silvana Magalotti, della bidella Cristina Lunerti, del benzinaio cingalese Kelum De Silva Weramuni. Il collegio, presieduto da Bruno Scicchitano, valuterà le posizioni dei sei indagati e si riserverà la decisione sulle richieste di scarcerazione.