Altre dieci strutture passate al setaccio

Dopo la Santa Rita, altre dieci strutture sanitarie di Milano e provincia al setaccio. A eseguire i controlli è la Guardia di finanza, come ha confermato all’Ansa il colonnello delle Fiamme gialle Cesare Maragoni, specificando che, allo stato, i controlli sono solo di natura economica, non per malasanità. Resta da vedere cosa potrebbe venir fuori dagli accertamenti, ma la precisazione serve a svelenire il clima: dopo il caso della Santa Rita, infatti, c’è chi tenta di mettere sotto accusa l’intero sistema lombardo. «Ma noi facciamo più controlli della media nazionale», ha fatto rilevare ieri il governatore Formigoni.