Le altre Quelle radiocronache «pop» sul piccolo schermo

«Ieri sera sono andato a letto presto, dopo un po’ di zapping tra Milan Channel, Telelombardia e Italia 7 Gold». Parola di Fedele Confalonieri a un recente convegno in Cattolica sulla critica televisiva. La sera a cui si riferiva il presidente Mediaset era un lunedì e nei canali nazionali c’erano in onda il «Grande Fratello» e «Le vite degli altri», straordinario film sulla Germania est prima della caduta del Muro, premio Oscar nel 2008. Eppure, da persona colta, Confalonieri si dilettava con il «bar sport» che fa la fortuna di quasi tutte le tv locali.
Telelombardia è sicuramente l’ammiraglia della flotta. Il canale di Sandro Parenzo vanta una media di contatti attorno al milione e mezzo di telespettatori e ha il suo punto di forza in «Qui studio a voi stadio» condotto da Fabio Ravezzani, talk show “radiofonico” delle partite con illustrazioni alla lavagna delle azioni salienti e commenti dei giornalisti, più o meno tifosi. L’altro programma forte di Telelombardia è «Iceberg», talk show di attualità a volte con ospiti di rilevanza nazionale condotto da David Parenzo.
Ottimi ascolti fa registrare il «Processo di Biscardi» (media del 2 per cento di share con punte del 5), che colloca Italia7 Gold subito dietro La7, al punto che qualcuno vorrebbe chiamarla La8. Buoni risultati ottiene anche TeleNova delle Edizioni Paoline con «Novastadio» condotto da Gianni Visnadi.