Altre scosse Trema la terra vicino a Cassino e in Piemonte

Sono bastate due scosse di terremoto, anche se di bassa intensità, a scatenare le paure degli italiani. Segno di un Paese ipersensibile verso i movimenti tellurici: la prima delle due scosse è avvenuta alle 14.39 e ha avuto come epicentro l’area tra i comuni di Bra, Sanfrè e Pocapaglia, tutti in provincia di Cuneo. Il sisma è stato avvertito anche a Torino, dove i vigili del fuoco sono stati raggiunti subito da oltre cento chiamate. Ma non sono stati rivelati danni. L’altro terremoto è avvenuto nel Cassinate. Alle 18.24 l’intero territorio è stato colpito da una scossa pari a 2,6 della scala Richter. L’epicentro nella cosiddetta «Valle Latina» nella zona compresa tra Piedimonte San Germano, Aquino e Villa Santa Lucia. Anche qui quasi nessun danno ma tanta paura da parte dei residenti, che hanno tempestato di chiamate i Vigili del Fuoco.