Le altre Segna Ibra Ciani espugna Atene

INSULTI MAI «Trovate un arbitro italiano che dica di essere stato offeso da me»

Segna Ibra e il Barcellona si salva. Ieri sera gli altri due incontri di questo eurospezzatino di Champions, a Stoccarda i campioni d’Europa faticano, si spaventano, pareggiano e alla fine il risultato è un premio. Partono fortissimo i tedeschi che al 25’ vanno in vantaggio con Cacau e continuano a tenere sotto scacco la squadra di Guardiola: fallo di mano di Pique in area non sanzionato, Valdes sempre in apprensione. Toglie l’assedio una giocata solitaria di Messi che colpisce il palo. C’è molto Stoccarda anche nella ripresa, brutto fallo di Marquez su Kedhra, si continua, contestatissima l’azione che vede Ibrahimovic in area stoppare il pallone con il braccio e calciare in porta dove l’ex juventino Molinaro respinge sempre di braccio, l’olandese Kuipers fa proseguire. Poi al 7’ della ripresa il gol di Ibra dopo una prima respinta di Lehmann e ribattuta in rete dell’olandese.
Ad Atene pronostico rispettato, nonostante il primo tempo avesse illuso l’Olympiakos. Il Bordeaux vince 1-0, il match winner è Ciani in rete al 47' del primo tempo. Poi il Bordeaux di Gourcuff controlla la gara, con Maresca e gli ex del nostro campionato Datolo e Mellberg sfiniti per lo sforzo profuso nei primi 45 minuti.