Altri 2 anni per Mazzarri, 500 rose per Delvecchio

Walter Mazzarri e la Sampdoria. È qualcosa di più di un contatto, un incontro. Futuro di squadra e allenatore si incroceranno per altri due anni, almeno. Il club blucerchiato infatti ha proposto all'allenatore l'allungamento del contratto, in scadenza nel 2009, di un altro anno. E il tecnico risponde così: «Io credo che per programmare il futuro si debba pensare a breve termine, come sono abituato ad andare avanti partita per partita. Ho un contratto di due anni nonostante la società mi avesse offerto un triennale: arrivavo in un ambiente nuovo, avevo tutto da dimostrare. Certo, sarà utile un incontro con la società per fare il punto della situazione e a quel punto magari anche allungare di un altro anno; sarebbe la mia garanzia sul lavoro, penso di meritarla. E sarò ben felice di continuare quello che stiamo facendo».
Il presente invece è l'amichevole di domani pomeriggio a Bogliasco con la nazionale dei religiosi. È anche l'occasione per rivedere Cassano: «Prima di tutto è un'iniziativa piacevole - spiega Mazzarri - una richiesta che mi è stata fatta e che ho accettato senza problemi. Poi sì, ci sarà anche l'occasione di far giocare un po' Antonio: già da questa settimana voglio farlo tornare a respirare l'aria della partita, gli schemi, gli esercizi con i compagni». Ieri intanto Gennaro Delvecchio ha ricevuto 500 rose rosse per il suo compleanno da un'anonima ammiratrice. Pieri, invece, è stato squalificato.