Altri dieci parcometri manomessi, 2 arresti

All’Aventino altri parcometri manomessi. Dopo i due arresti di venerdì (danneggiati 20 parcometri per rubarne le monete che venivano restituite come resto) i carabinieri della stazione Aventino hanno accertato che altri dieci parcometri erano stati danneggiati. Anche in questo caso due le persone arrestate, le quali con delle piccole stecche di legno messe a incastro per bloccare lo sportellino per la discesa delle monete dei parcometri, facevano credere agli ignari automobilisti che le «macchinette» non emettessero il resto a causa di un malfunzionamento. I carabinieri, in seguito alle numerose segnalazioni ricevute, sono riusciti a svelare il mistero del «virus» che sembrava avesse contagiato le erogatrici dei tagliandi per i parcheggi del quartiere. I due, un bielorusso di 56 anni e un pregiudicato ucraino di 43 anni, sono stati arrestati in piazza del Tempio di Diana mentre stavano armeggiando ad uno dei parcometri sabotati.