ALTRI GUAI PER IL COLOSSO USA

Dopo il naufragio della Concordia, altri guai per il gruppo Carnival: un ex membro dell’equipaggio del transatlantico «Queen Mary Two» è stato messo sotto inchiesta per abusi su ragazzini a bordo. L’inchiesta sulla pedofilia copre cinque anni: l’uomo è sospettato di aver molestato sessualmente figli di crocieristi sulla celebre nave e sulla sua gemella, la «Queen Elizabeth». L’allarme è stato sollevato dai genitori di un bambino, che hanno sporto denuncia. La polizia ha contattato famiglie in tutto il Regno Unito «nel timore che ci possano essere molte più vittime», spiegava ieri il «Daily Mail». L’inchiesta sarebbe stata aperta in segreto sei mesi fa nel Wiltshire, dove vive l’uomo sospettato delle molestie.