Con gli altri soci riassorbirà i dipendenti Epf

Si profila un lieto fine per la vicenda di Europrogetti e Finanza, l’intermediario finanziario finito in liquidazione a gennaio. Il gruppo Unicredit, maggiore azionista con il 40% del capitale, ha raggiunto nei giorni scorsi un accordo con gli altri soci per riassorbire pro quota i dipendenti della società. Lo spiega Radiocor. L’accordo coinvolge Cassa depositi e prestiti, secondo azionista, nonchè Intesa Sanpaolo, Mps e Banco Popolare. La soluzione dell’assorbimento del personale era stata già ipotizzata, in particolare da Cdp, ma si era inizialmente arenata per l’indisponibilità di alcune banche alle prese con piani di esodi agevolati dai rispettivi gruppi. Per alcuni dipendenti il liquidatore, Sergio Capograssi, proporrà l’uscita incentivata.