Un altro Castellini per la Samp

Emmanuele Gerboni

È finito il primo tempo, raccontiamola così la partita del secolo. Francesco Saverio Borrelli, capo dell'ufficio indagini della Figc, ha concluso la relazione (circa 200 pagine) da consegnare al procuratore Stefano Palazzi. Nei prossimi giorni i deferimenti, forse già domani.
La Samp aspetta, la posizione del club doriano è in bilico. Di certo, fa parte del primo fascicolo d’indagini insieme a Juve, Fiorentina, Lazio e Milan. Beh, dallo staff, che ha lavorato a questa relazione, filtrerebbero notizie positive per la Samp, la posizione dei blucerchiati sarebbe decisamente più defilata. Anche se toccherà a Palazzi l’ultima parola sul deferimento.
Ma si lavora anche sul mercato, piace molto Claudio Bellucci, sarebbe un ritorno. Nessun problema con il giocatore, il contratto andrà in scadenza il prossimo anno. Qualche difficoltà in più con il Bologna che chiede un’adeguata contropartita. Le basi per iniziare un contatto sono queste, due milioni e mezzo di euro. Trattabili soltanto così, la Samp deve mettere sul piatto della bilancia qualche giocatore. Lui, Bellucci, aspetta e spera: «Tornerei corsa, sarei felicissimo di indossare di nuovo la maglia blucerchiata: sono cresciuto calcisticamente nella Samp, ci sono rimasto dieci anni, per me sarebbe un grande onore ritornare. Non ci sarebbero problemi per il mio ingaggio, ma devono parlarne Samp e Bologna. Penso che qualche contatto ci potrebbe essere già in questa settimana».
È uno tra tanti nomi, forse è stato individuato anche un nuovo jolly per la difesa: cioè Paolo Castellini, che ormai si è liberato dal Betis Siviglia. Due anni in Spagna, ventisette anni, terzino sinistro, le caratteristiche sono quelle giuste: insieme a Pietro Accardi garantirebbe a Walter Novellino soluzioni importanti sulla sinistra. Mentre c’è anche la Roma in corsa per Aimo Diana, l’offerta è allettante: 4 milioni di euro più il cartellino di D’Agostino, rientrato in maglia giallorossa dopo il prestito a Messina.
Una new entry, non solo Valencia, nazionale ecuadoriano, ma anche Artem Milevsky della Dinamo Kiev. Si è messo in mostra nella rappresentativa under 21 guidata da Alexey Mikhailichenko, ex blucerchiato.
Intanto, oggi la Samp andrà alle buste con l’ Atalanta per decidere il futuro di Biagio Pagano e Corrado Colombo. Riscattato, invece, dal Milan Vitali Kutuzov che servirà come merce di scambio con Reggina e Parma. A proposito, la Samp ha parlato con entrambe le squadre per il cartellino di Emiliano Bonazzoli: non sarà facile perché calabresi ed emiliani chiedono parecchio. Ma quella di ieri è stata anche l’occasione per fare il punto della situazione con l’Udinese sulla trattativa riguardante Mirko Pieri. Non solo. Il discorso con il direttore generale Pietro Leonardi è stato allargato anche ad altri giocatori.