Un altro giorno di paura, sperando sia l’ultimo

Nel giorno in cui la pioggia torna a far paura, il segno che fa sperare in una ripresa della normalità, per quanto graduale e lenta, arriva dalla riapertura delle scuole, tutte tranne quelle nei quartieri più martoriati dall’alluvione, nei tre municipi della Bassa Valbisagno, Media Valbisagno e Levante, dove le lezioni si rimandano di un giorno ancora, a riprova che l’emergenza non è finita. La Provincia ha iniziato a fare una stima dei danni e per quindici edifici superiori si parla di più di 500mila euro. «Abbiamo attivato subito gli interventi necessari, alcuni sono ancora in corso - spiega l’assessore all’edilizia scolastica Monica Puttini (...)