Un altro incidente dove morì Pasma

Un nuovo incidente mortale è avvenuto ad Ardea, nei pressi di Roma, sulla stessa strada dove tre settimane fa fu investita e uccisa da un’auto pirata la piccola Pasma, una ragazzina di tredici anni figlia di immigrati tunisini: verso le sette di ieri mattina, proprio all’incrocio fra l’Ardeatina e via Campo di Carne, un motociclista è morto scontrandosi con un furgone. A perdere la vita stavolta è stato un cittadino bulgaro di 35 anni circa, non ancora identificato, che usciva con la sua moto di grossa cilindrata dal quartiere delle case popolari della frazione di Tor San Lorenzo. L’uomo è stato travolto dal furgone di una cooperativa di servizi, guidato da un romeno, ed è morto sul colpo. L’investitore si è subito fermato a prestare soccorso, ma per il motociclista non c’era più nulla da fare. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Albano per i rilievi. La donna che era al volante dell’auto che tre settimane fa travolse la giovane marocchina, invece, non si fermò dopo l’investimento e per questo è stata arrestata.