Un altro sforzo per la cultura

«Oltre alla politica chiediamo una pagina a settimana dedicata a scienza e letteratura»

Carissimo Lussana, porgo a lei e a tutta la Redazione sentiti auguri di Buon Natale! Grazie per tutto il vostro lavoro e per la familiarità che si respira sempre nelle «nostre» pagine genovesi. Proprio bella anche la lettera del papà di Beatrice che ha voluto pubblicare l'altro ieri e il suo editoriale. Trovo che le pagine genovesi stiano diventando sempre più ad ampio respiro e sono contenta di avere contribuito, con i miei colleghi - lettori del Giornale, alla battaglia per la Scienza e la Cultura. Diciamocelo, è un po' il punto debole di quello che sarebbe altrimenti un giornale perfetto, ma, capiamo bene che le esigenze di spazio, pubblicitarie (dannata e santa pubblicità) limitino molto lo spazio e non sempre si riesca dare voce a tutto. Però siete, siamo cresciuti e vedo che a poco a poco, a son di insistere - e ancora insisteremo - pian piano le pagine dedicate a Scienza e Cultura trovano più spazio. Perchè come diceva sempre la mia defunta nonna: per volere una cosa a volte basta solo una cosa: la volontà, la buona volontà.
Il mese scorso è uscito un bellissimo articolo su Dante Alighieri e la Liguria e ancora non vi avevo fatto i complimenti. Poi c'era stato il Festival della Scienza di cui già ampiamente si è parlato, ed ogni tanto quelche articoletto di Scienza e Letteratura compare. Se vi prendeste anche solo l'impegno di fare uscire un bell'articolo di Sceinza&Letteratura alla settimana secondo me le nostre pagine genovesi acquisterebbero punti su punti! Una sorta di rubrica o appuntamento settimanale, che non tolga spazio a cose importanti ma che programmato sapientemente può portare alla ribata un sacco di eventi, notizie, fatti, curiosità, novità che spesso passano inosservate anche agli altri quotidiani. O che a volte gli altri hanno e che dispiace manchino sul nostro. Sono quelle che poi magari restano impresse nel lungo termine e di cui si parla più facilmente con colleghi o anche al bar: Sai che cosa ho letto sul Giornale? questo e quest'altro e non solo che Prodi combina guai o che la destra non ha ancora trovato il Candidato sindaco. Cose importanti, guai se mancassero, ma, come dire, è come presentare una bella torta, buona e saporita, oppure una bella torta, buona e saporita ma guarnita con la panna e altre decorazioni. Noi vogliamo la torta buona, bella e saporita ma anche con le guarnizioni, quelle che spesso fanno il salto di qualità.
Qui chiudo per non annoiarla, ma spero che il mio, il nostro appello non cada a vuoto. Un'ultima cosa. Ho visto che anche l'edizione on-line è stata modificata. In meglio, s'intende, tranne in una cosa per cui ho già scritto alla segreteria nazionale. Ma lo dico anche a lei, repetita iuvant, dicevano. Il motore di ricerca per trovare notizie e autori tra le notizie del Giornale funziona meno bene di prima. Se cerco un certo argomento o una certa persona mi compaiono molti meno articoli. Gli altri, verrebbe da dire, restano nella penna... cioè non sono più visualizzati. Provi anche lei a digitare per esempio «Festival della Scienza». Dei tanti articoli usciti ne verranno fuori meno della metà. La saluto caramente e ancora rinnovo gli auguri e anche i complimenti per tutto il vostro lavoro. Ripeto: la torta è bella e buona, i nostri sono solo commenti sulle guarnizioni. Guarnizioni che neutrono a fondo ed essendo Natale, è giusto rimpinzarsi per bene.
Buon Natale!
con colleghi e familiari