Un altro stop al coprifuoco: congelato anche in via Imbonati

Un altro scacco al coprifuoco. Dopo quelli presentati da bar e discoteche del Corvetto e corso Lodi, altri due locali hanno ottenuto dal Tar la sospensione dell’ordinanza antidegrado firmata dal sindaco, questa volta in zona Comasina-Imbonati. La chiusura anticipata a mezzanotte è congelata, anche se solo per i locali che si sono appellati ai giudici. E fino al 21 dicembre, quando entreranno nel merito su questo e gli altri ricorsi. Dietro c’è sempre l’Epam, l’associazione dei pubblici esercizi, e il presidente Alfredo Zini che dall’inizio chiede pugno duro per kebab, phone center, centri massaggi, ma una tutela per i bar e ristoranti milanesi, festeggia. «I commercianti possono tirare il fiato e lavorare di più sotto Natale - ammette -. Ma visti anche gli altri ricorsi, spero che il Comune ci convochi a un tavolo per rivedere le ordinanze e si voti presto in consiglio il nuovo regolamento per i pubblici esercizi». Si allontana l’ipotesi di coprifuoco anche per il Ticinese. Il sindaco ammette: «Per ora rafforziamo i controlli». Quelli mirati dei vigili sono partiti già due sere fa.