Un altro teste scagiona Patrick: "Era al pub"

L'uomo, 47 anni, si è presentato spontaneamente al pm: "Conosco Lumumba da anni, l'ho incontrato tempo fa è mi ha detto che aveva rilevato il pub Zoologico, così il primo novembre sono andato a trovarlod a poco dopo le 21.55 alle 22.40 circa"

Perugia - Nell’inchiesta per l’omicidio della morte di Meredith spunta un altro testimone che conferma l’alibi di Patrick Lumumba Diya, anche se in modo meno dettagliato e preciso rispetto al racconto fatto agli inquirenti dal professore svizzero. Il testimone è un uomo di 47 anni, P.S., che si è presentato spontaneamente dal pm Giuliano Mignini che lo ha ascoltato il 10 novembre. Nel verbale l’uomo dichiara di esser stato al pub Le chic da poco dopo le 21.55 alle 22.40 circa.

"Sono andato a trovarlo il primo novembre" "Conosco Patrick da una decina di anni - racconta il testimone - qualche hanno fa ho frequentato il pub che allora si chiamava Zoologico, ma poichè non mi piacevano le persone che lo frequentavano ho smesso di andarci". Poi, aggiunge P.S., "circa due o tre settimane fa ho incontrato Patrick che mi ha detto di aver rilevato lo Zoologico e allora ho deciso di andarlo a trovare. Io ricordo, non con assoluta certezza ma come fatto probabile, che mi sia recato al pub Le Chic giovedì 1 novembre". P.S., che appartiene ad un’organizzazione cattolica, dice al pm che si ricorda della data perchè, "noi celebriamo messa il sabato pomeriggio dalle 19 alle 21 ma la messa viene celebrata anche alla vigilia di giorni festivi infrasettimanali". Ecco perchè "mi pare, quasi con certezza, di essermi recato al pub Le Chic il giorno dopo la celebrazione".

L’uomo dice di non ricordare con precisione l’ora, però sottolinea che poco prima di uscire di casa "guardai inavvertitamente l’orologio che si trova su una mensolina dove tengo il televisore e l’orologio dava, mi pare, le 21.55". Al pub - "ho visto Patrick ma non ricordo come fosse vestito» dice - P.S. è rimasto una mezz’ora. "Dal mio ingresso al momento in cui ho pagato la consumazione saranno passati circa trentacinque, forse quaranta minuti al massimo". "Mi sembra - conclude - che quando uscii dal locale accesi una sigaretta e guardai l’orologio. Vidi che erano le 22.40 circa".