Alvarez mezza maravilla basta a consolare l’Inter

6,5 JULIO CESAR
Qualche momento da brividi. Dopo un primo affanno, si riscatta con i colpi da portierone.
5,5 NAGATOMO
Sembra diventato un nanetto anche nel modo di giocare. Per un tempo non incide. Corre, s’affanna, ma sembra solo acqua che passa. E difende male. Più sveglio nella ripresa.
5 LUCIO
Se non combina qualche guaio, non si dà pace. Partita carta carbone delle altre: gran mulinare di gambe, interventi intrisi di spettacolarità e qualche svarione che fa rischiare la sconfitta all’Inter.
7 SAMUEL
Deviazione decisiva sul pari di Altintop. In difficoltà quando i turchi accelerano l’azione in area. Poi guai a chi circola.
5,5 CHIVU
Dopo qualche sbandamento, si assesta sulla fascia e se ne sta come un pugile all’angolo: bada a non prenderle.
6,5 ZANETTI
Va a metter piede dove intuisce il pericolo. Partita stile crocerossino.
5 STANKOVIC
Impreciso e affannato. Grande volontà, poca consistenza.
6 CAMBIASSO
Gioca tra difesa e centrocampo, nel ruolo che gli piace. Fa sentire consistenza rispetto alla levità di Thiago Motta, titolare del ruolo. Senso della posizione, gli mancano scatto e velocità, ma quelle sono perdute per sempre.
7 ALVAREZ
Ricky mezza maravilla. Comincia a mostrare qualità e, soprattutto, un modo di star in campo più europeo. Il gol è una chicca: splendido dai e vai e calcio mirato. Il resto è un giocare da ragazzo spazzola: fa tutto quello che gli hanno chiesto. Un po’ defilato nella ripresa.
6,5 ZARATE
Un po’ frenetico, zanzarina fastidiosa sulla fascia. Lavora più come un’ala di fatica che come un attaccante affamato di gol. Qualcosa sbaglia, gli manca un po’ di stellone. Complessivamente utile alla squadra. dal 23’st Coutinho.
5,5 MILITO
Il passaggio ad Alvarez per il gol non può appagare la sua natura di goleador. Il resto è un affannarsi volonteroso ma inefficace. Meglio come assist man: ci ha provato anche con Zarate.
6,5 All. Ranieri
Ha trovato una miglior quadratura della squadra.