Alzano la tapparella e i ladri li accoltellano

(...) La rapina a Sestri Ponente è avvenuta in via Canesi intorno alla 8. La padrona di casa era andata in terrazzo a dare da mangiare al canarino. I tre ladri, probabilmente stranieri, hanno aggredito prima lei e poi il marito. L’uomo, ferito con due coltellate al braccio, è stato ricoverato in ospedale (non è grave). Anche la moglie è stata accompagnata in ospedale, per precauzione. I ladri, che erano arrivati sul terrazzino «scalando» una grondaia, sono fuggiti a piedi da un cancello sul retro del palazzo. La polizia ha cercato di ricostruire il percorso dei tre per trovare prove utili a identificarli.
Non sarà facile. Come non sarà facile evitare che si ripetano rapine come quella dell’altro pomeriggio a Sampierdarena, quando un bandito per sfuggire ai carabinieri si è messo a sparare in strada. A Genova erano stati promessi, con il Patto governo-enti locali firmato a giungo, 40 poliziotti, altrettanti carabinieri e 20 finanzieri. I sindacati della polizia, però, spiegano che l’impegno non è stato finora rispettato. «Sono arrivati solo venti agenti, assegnati per di più temporaneamente» dicono Roberto Traverso del Silp Cgil e Filippo Nurra del Siulp. «Sono agenti che ogni due mesi si vedono rinnovare l’assegnazione, non è detto che rimangano» spiega Nurra. «Questura e commissariati - aggiunge Traverso - sono sotto organico del 30 per cento. Già i 40 poliziotti promessi avrebbero sopperito solo in parte a pensionamenti e trasferimenti. Poi c’è stato il problema delle auto: il questore ne aveva promesse 20 nuove, ne sono arrivate 4».
E quali sono gli effetti per i cittadini? «Possiamo fare meno prevenzione - continua Traverso - Quando un cittadino fa un esposto, gli agenti del commissariato vanno a vedere se è fondato, se, ad esempio, è vero che in un palazzo si spaccia. Con pochi uomini, spesso impegnati in pattuglioni, servizio allo stadio e manifestazioni, si può fare meno prevenzione». Nurra solleva un altro problema: «Il Patto di giugno prevedeva che anche Comune, Provincia e Regione destinassero dei soldi (2 milioni) per la sicurezza. Nessuno l’ha fatto. Genova, quanto a criminalità, è sottovalutata. E il lavoro per noi è aumentato: oltre al centro storico, ora c’è il problema Sampierdarena».
Proprio a Sampierdarena, ieri, i passanti che avevano visto scippare un uomo 86 anni uscito dalla banca in via Battista Agnese, hanno rincorso il ladro, che ha gettato a terra la busta sottratta all’anziano. Il denaro è stato recuperato, lo scippatore è scappato.