«Ama, nessuno disinfetta e lava i cassonetti»

Ma le immagini dei sopralluoghi compiuti dagli esponenti di An, - dopo aver superato le resistenze di Ama e Campidoglio - hanno evidenziato una realtà diversa. «Dei quattro stabilimenti Ama - spiega Marsilio - dai quali partono le compattatrici per svuotare e pulire i 55.000 cassonetti, quello di Salario non ha compattatrici fornite del sistema di sanificazione a enzimi mentre in quello di Tor Pagnotta le compattatrici per enzimi a polvere ferme dal dicembre scorso. Solo i restanti due - Rocca Cencia e Ponte Malnome - hanno a disposizione un massimo di cinque mezzi forniti del sistema a enzimi liquidi. Ma a Ponte Malnome due su cinque sono in riparazione, e montavano latte di enzimi da 20 litri scadute da tre mesi». Cioè prodotti confezionati nell’aprile 2006 con un anno di validità. A questo si aggiunga che nessuna sanificazione viene effettuata sui cassonetti della raccolta differenziata e che a lavare i cassonetti - come ammettono candidamente i dirigenti dell’Ama nel video - «ci pensa solo il padreterno». Un costo, quello della sanificazione, quantificabile in 12 milioni e 600mila euro annui (Iva esclusa).
Capitolo finale dedicato alle «Kamoto», le Suzuki attrezzate per aspirare le deiezioni dei cani. Due per municipio: questo il numero di motociclette che dovrebbero garantire quotidianamente il servizio. Ma dei mezzi in giro per Roma non c’è traccia. «Ne abbiamo trovate - spiega Marsilio - sedici nelle officine di Tor Pagnotta, ferme da anni, con percorrenze di soli 2 o 3mila chilometri, dove non vengono riparate per mancanza dei pezzi di ricambio». E il conto, per i cittadini, e di circa un milione di euro (per l’acquisto delle moto) più i costi della formazione degli operatori. «In quanto ufficiale sanitario - conclude il capogruppo di An -, Veltroni ha il dovere di intervenire». «Ma qualcuno ha mai pensato - sottolinea Rossin - ai dipendenti dell’Ama, quotidianamente a stretto contatto con infezioni di ogni genere? Appoggeremo tutte le cause per mobbing che verranno intentate». In serata, puntuale, la smentita dell’Ama: «L’igienizzazione dei cassonetti funziona. I costi e l’impatto ambientale dei mezzi sono stati ridotti. Le Kamoto? Su 51 mezzi solo 8 sono in manutenzioni». Appuntamento a «Kill’Ama? Vol. 3».
Omar Sherif H. Rida