Ama, ora scoppia il «caso Bogotà»

Claudia Passa

In Colombia una società il cui management è finito sott’inchiesta per corruzione ha chiesto 5 milioni di dollari di risarcimento all’Ama. In Senegal, nuove immagini sembrano smentire l’autodifesa del gruppo municipalizzato sul caso-Dakar. Non è un bel Capodanno quello che si annuncia per la Spa specializzata nella raccolta di rifiuti. A «guastare le feste» è ancora Andrea Augello (An), vicepresidente del consiglio regionale. Con una duplice novità: il giudizio arbitrale da 5 milioni di dollari pendente davanti al tribunale di Bogotà, intentato contro l’Ama dagli ex soci (...)