Amaral, il poliziotto che accusa i McCann

Presenta il libro, firma autografi ed esterna sui giornali. Gonçalvo Amaral, il primo detective che seguì le indagini su Maddie, allontanato dalla polizia portoghese per aver criticato i colleghi britannici, non è mai riuscito ad afferrare i colpevoli, ma sta cercando di afferrare al volo un po’ di notorietà. È appena uscito il suo libro in cui promette eclatanti rivelazioni. Ovviamente tutte in un’unica direzione: contro i McCann che lui ritiene responsabili della sparizione di Maddie e forse peggio. La polizia portoghese oltretutto ha chiuso il caso proprio quando lui stava per lanciare il suo libro, rischiando di sgonfiargli il caso editoriale. Ed eccolo pronto a dichiarare: «Il fatto che archivino il caso non vuol dire che i McCann siano innocenti».