Amato risponde ai cittadini in diretta su Internet

Il ministro dell’Interno, in occasione dell'inaugurazione del nuovo portale del Viminale, ha risposto via web ai cittadini su sicurezza, immigrazione, cittadinanza, enti locali<br />

Roma - Sono stati almeno 500 i cittadini che questa mattina, dalle 9 alle 12.30, hanno rivolto domande via Internet al ministro dell’Interno Giuliano Amato, che ha tenuto la sua prima conferenza web rispondendo in diretta per circa 40 minuti a una decina di quesiti. Lo ha reso noto il Viminale. Tra gli argomenti più gettonati dagli internauti, l’immigrazione, la sicurezza, la lotta alla prostituzione, il funzionamento dell’amministrazione pubblica.

L’esordio di fronte alla webcam del ministro è avvenuto in occasione del lancio del nuovo sito del ministero (www.interno.it), fortemente voluto da Amato, che parlando poi coi giornalisti ha invitato i politici "ad andare di meno nei Palasport e a usare di più le nuove tecnologie" per coltivare il rapporto coi cittadini. Il sito contiene una guida alle varie procedure sui servizi resi dal ministero, moduli da scaricare, sezioni tematiche sulle questioni di maggiore interesse -tra cui immigrazione, sicurezza, antiracket, elezioni - un archivio legislativo e una "agenda istituzionale" con gli appuntamenti di ministro, sottosegretari e dirigenti del dicastero. Che saranno chiamati anche a rispondere ai cittadini nel corso di "web conference" cicliche. Tra gli approfondimenti della home page del nuovo sito anche una guida agli acquisti sicuri su Internet realizzata dalla Polizia postale in collaborazione con eBay.