Amato scopre che la sinistra odia la polizia

Il ministro dell’Interno Giuliano Amato condanna le componenti radicali del suo schieramento che alimentano un odio verso le forze dell’ordine che ha radici negli Anni di Piombo. «Si diffonde una forte campagna di ostilità nei confronti degli uomini e dei dirigenti della polizia». Poi affronta il tema del terrorismo e avverte che riemerge «un odio che era cresciuto in anni lontani, frutto di una pianta avvelenata che credevamo estirpata e che ci accorgiamo oggi che ancora c’è».