Una «amazzone» per la pittura d’avanguardia

Nel 1895 Wilhelm Roentgen scopre i raggi X, Marconi sperimenta la radio, i fratelli Lumière presentano nel loro primo film la fabbrica, la vita familiare, le comiche. A fine secolo il progresso scientifico riesce a mostrare dell’uomo la vita reale nei minimi dettagli, mentre Freud ne indaga la condizione inconscia. Per gli artisti è ora di cambiare. Finito il tempo del realismo pittorico, si fa avanti il movimento dell’anima: l’arte deve esprimere soprattutto le emozioni interiori. Questo pensa in quegli anni la colta e carismatica pittrice russa Marianne Werefkin, la cui opera teorica fu fondamentale per la nascita, nel 1909, della Neue Künstlervereinigung München (Nuova Associazione degli artisti di Monaco) e del movimento Blaue Reiter (Cavaliere Azzurro), base di partenza dell’arte astratta moderna. Quasi sconosciuta in Italia, simbolista e visionaria, la Werefkin è ora presente al Museo di Roma in Trastevere attraverso una mostra di tempere, disegni, schizzi e un diario in cui teorizza la sua visione di vera arte, «quella che esprime l’anima delle cose», e che nasce dal dialogo con i suoi amici pittori: il compagno di allora Alexej Jawlensky, trasferitosi con lei dalla Russia a Monaco nel 1896; Vassilij Kandinsky, al quale suggerisce nuove vie e ispirazioni, e ancora Gabriele Münter, Paul Klee. Le forme realizzate col solo uso del colore, la stilizzazione delle linee che non arrivano mai all’astrazione pura, caratterizzano la sua pittura che, influenzata agli inizi dall’arte di Kubin e Redon, risente in seguito del timbro impressionista francese, dell’opera di Gauguin e soprattutto di Edvard Munch dal quale Marianne Werefkin trae ispirazione per l’uso simbolico e innaturale dell’iconografia e delle cromie. Trasferitasi ad Ascona, Svizzera, nel 1918, trascorrerà gli ultimi 20 anni di vita seguendo a dipingere e rafforzando la sua visione mistica e visionaria, comunque vicina all'uomo alle sue problematiche.
«L’amazzone dell’Avanguardia». Fino al 14 febbraio. Orario martedì-domenica 10-20.