Ambiente 10mila firme per il referendum

I referendum per l’ambiente hanno superato quota diecimila firme. Grazie alle 2.500 raccolte in due giorni, tra venerdì e sabato durante i «referedum days» che si sono chiusi ieri sera, «il bilancio è positivo e ora la meta è più vicina». Lo ammettono i promotori del comitato MilanoSìMuove - l’ex assessore alla Mobilità del Comune Edoardo Croci, il verde Enrico Fedrighini e il radicale Marco Cappato - che ricordano: «La raccolta prosegue e «c’è tempo fino al 6 novembre per aderire». Per chiedere la consultazione dei cittadini infatti i promotori devono raccogliere quindicimila firme entro il 6 novembre.
I temi dei cinque referendum: dimezzare traffico e smog, anche con l’estensione di Ecopass e il pagamento del ticket per tutti; raddoppiare gli alberi e il verde pubblico; conservare il futuro parco dell'area Expo; energia (la proposta è di adottare standard massimi di efficienza e ridurre i gas serra); ripristinare la Darsena studiando anche la riapertura dei Navigli.
Finiti i referendum days, da oggi e per tutta la settimana si potrà firmare al gazebo di piazza San Carlo (dalle ore 12 alle 15 e dalle 17 alle 19) per tutta la settimana. Sul sito www.milanosimuove.it sono costantemente aggiornati i punti di raccolta delle firme, gli eventi, i promotori e le donazioni. Si potrà aderire anche presso l'Ufficio elettorale di via Messina 52 (orari 8.30-12.00 e 14.30-15.30), la sede centrale dell’Anagraf in via Larga, gli uffici comunali di via Marino 7 e presso i consigli di zona.