Ambiente e ricerca: a Milano il G15 delle Regioni (con l’India)

Il mondo arriva in visita a Milano e fra gli argomenti da analizzare anche lo spinoso nodo dell’ambiente e dell’inquinamento. Il capoluogo meneghino ospiterà dal 28 al 30 settembre nel nuovo Centro congressi di Fiera Milano City, la seconda edizione del World Regions Forum. Una sorta di G15 regionale che vedrà la partecipazione di Illinois, Massachusetts, Quebec, Nuevo Leon, Stato di San Paolo, Provincia di Buenos Aires, Gauteng, Baden-Württemberg, Regione di Madrid, Rhône-Alpes, Catalogna, San Pietroburgo, Regione di Shanghai, Singapore, Maharashtra. «Nonostante il periodo estremamente difficile per l’economia mondiale, il numero dei partecipanti di quest’anno è aumentato - commenta soddisfatto il presidente lombardo Roberto Formigoni - E c’è un nuovo ingresso, che è quello dell’India. Segno che le regioni più dinamiche di tutto il mondo hanno compreso l’importanza di questa vetrina e dei progetti che potranno prendere vita».
Le prime due giornate, 28 e 29 settembre, sono dedicate ai lavori per ambiti tematici. La terza giornata, il 30 settembre, prevede una seduta plenaria con i leader politici delle Regioni partner e si svolgerà a Palazzo Lombardia. Interverrà, in questa occasione, il ministro degli Esteri italiano Franco Frattini. Da quest’anno potranno prendere parte al forum anche le realtà di eccellenza tra imprese, università e ricerca.
«Non sfugge a nessuno - sottolinea il presidente Formigoni - il peso della crisi mondiale: a maggior ragione risulta la risposta positiva di tutte queste realtà, le cui delegazioni sono quantitativamente maggiori rispetto alla prima edizione, che si sono sobbarcate l’impegno. Ciò conferma l’intuizione iniziale del Wrf, e cioè il ruolo fondamentale e crescente delle entità subnazionali».