Ambrogetti spinge l’acceleratore della tv digitale

Prato convocato a Palazzo Chigi per fare il punto sulla situazione di cassa. Smentito un prestito-ponte

da Milano

Andrea Ambrogetti è il nuovo presidente di Dgtvi (associazione italiana per lo sviluppo e la promozione del digitale terrestre). Ambrogetti, direttore delle relazioni istituzionali Italia di Mediaset, assume così la guida dell’associazione a cui aderiscono Rai, Mediaset, Telecom Italia Media, Dfree-Sportitalia, Frt e Aeranti-Corallo e cioè praticamente tutti gli operatori televisivi nazionali e locali che hanno interessi nello sviluppo della tv digitale che, a partire dal 2012, sostituirà quella analogica. «La priorità che ci siamo posti - ha spiegato Ambrogetti - è quella di imprimere nel prossimo anno un’accelerazione definitiva al processo di transizione al digitale, dal momento che mancano poco più di cinquanta mesi al traguardo del 2012. Occorre che subito lo Stato, le Regioni e le imprese definiscano tappe, scadenze e modalità di un passaggio che coinvolge tutte le famiglie italiane e che rappresenta un processo industriale di grandissima rilevanza per tutto il Paese». In realtà le cose per il digitale terrestre stanno andando bene. «Il processo di transizione - ha aggiunto Ambrogetti - ha subito un’accelerazione in gennaio. Per la prima volta gli utilizzatori della piattaforma digitale terrestre sono infatti oltre 5 milioni e mezzo, raggiungendo quella satellitare e divenendo così la piattaforma digitale più diffusa del Paese. Anche gli ascolti sono raddoppiati negli ultimi sei mesi, con il 4,3% di utilizzo». La regione più avanti nel digitale terrestre è al momento la Sardegna dove sono già passati alla nuova tecnologia due canali: Rai 3 e Retequattro. Il risultato è che in questa regione già il 55% della popolazione è passata al digitale, dato che il segnale analogico per i canali in questione è stato spento. A maggio poi ci sarà l’esito della gara che vedrà Rai, Mediaset e Telecom cedere il 40% dei loro spazi trasmissivi ad altri operatori. L’assemblea ha riconfermato Egidio Viggiani (Dfree-SportItalia) segretario generale dell’associazione.