Ambrogini d'oro, premi per Marina Berlusconi e i vigili anticlandestini

Palazzo Marino ha chiuso la rosa dei vincitori degli Ambrogini
2009 dopo oltre 12 ore di dibattito. Tra i premiati anche i calciatori Bergomi e Maldini, gli stilisti  Dolce e Gabbana e i giornalisti Belpietro e Calabresi 

Milano - Il presidente di Mondadori e Fininvest Marina Berlusconi riceverà il prossimo 7 dicembre la Benemerenza Civica della città di Milano ma il suo premio, come pure quello al nucleo dei vigili che dà la caccia ai clandestini, è stato approvato soltanto dai partiti di centrodestra. Dopo oltre 12 ore di accesi dibattiti, a notte fonda la commissione comunale è stata costretta a procedere a maggioranza per chiudere la rosa dei vincitori degli Ambrogini 2009.

Le medaglie non all'unanimità In tutto sono tre le medaglie d’oro che non avranno il sigillo dell’unanimità: quella per la figlia del premier, candidata dal sindaco Letizia Moratti, quella per la squadra della polizia locale che cerca gli irregolari sui mezzi pubblici, sostenuta dalla Lega Nord, e quella per l’islamico moderato Asfa Mahmoud, presidente del centro di preghiera musulmana di via Padova e sponsorizzato dal Pdl, su cui il Carroccio ha votato contro.

Calciatori, stilisti e giornalisti Tra i meritevoli dell’Ambrogino, edizione 2009, che invece hanno raccolto il consenso di tutte le forze politiche ci sono anche due calciatori simbolo di Inter e Milan, Giuseppe Bergomi e Paolo Maldini, gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana, i direttori dei giornali Libero e La Stampa Maurizio Belpietro e Mario Calabresi, il presidente della Triennale Davide Rampello, l’associazione Libera di don Ciotti, il rettore dello Iulm Giovanni Puglisi, l’architetto Stefano Boeri.

Le medaglie alla memoria Intesa anche sulle medaglie alla memoria per Camilla Cederna e per il poeta Giovanni Raboni e sulle Grandi Medaglie d’oro che saranno conferite al Pio Albergo Trivulzio, ai Salesiani, all’ospedale Niguarda e al beato don Carlo Gnocchi.

LA LISTA DEI PREMIATI

  • Grande Medaglia d’Oro alla Memoria a Don Carlo Gnocchi
  • Medaglie d’Oro alla Memoria a Camilla Cederna, giornalista, e Giovanni Raboni, poeta e scrittore
  • Grandi Medaglie d’Oro all’Ospedale Niguarda Cà Granda, per il 70esimo della fondazione, al Pio Albergo Trivulzio, per il centesimo della fondazione, ai Salesiani di Don Bosco, per il 150esimo della fondazione
  • Medaglie d’Oro a Mahmoud Asfa, architetto giordano, presidente della Casa della cultura islamica, Peter Bayuku Konteh, nato in Sierra Leone, promotore del progetto Microcammino 2000, Marina Berlusconi, imprenditrice, presidente di Fininvest e Gruppo Mondadori, Maurizio Belpietro, giornalista, direttore del quotidiano Libero, Giuseppe Bergomi, calciatore, Maria Berrini, architetto presidente dell’Istituto di ricerche Ambiente Italia, Enrica Bona Orlando Borromeo, presidente Airc Lombardia, Italo Brambilla, medico cardiopneumologo, primario all’Ospedale Niguarda, Ada Burrone, fondatrice e presidente dell’Associazione Attivecomeprime, monsignor Franco Buzzi, prefetto della Veneranda Biblioteca Ambrosiana, Stefano Boeri, architetto e urbanista, Mario Calabresi, giornalista, direttore del quotidiano La Stampa, Nico Colonna, editore, direttore di Smemoranda, Stefano Dambruoso, magistrato, Camillo De Milato, comandante regionale Esercito Lombardia, Dolce e Gabbana, stilisti, Paolo Giuggioli, presidente dell’Ordine degli Avvocati, Ilaria Guaraldi Vinassa de Regny, presidente dell’Associazione didattica museale, Natalina Invernizzi Campi, gestore dell’omonima Cascina, Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Paolo Maldini, calciatore, Enrico Molinari, ricercatore, docente, presidente dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia, Luigi Luigi Pestalozza, docente e critico musicale, Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, Alberto Pilotti, grafico, impegnato nel volontariato sociale, Giovanni Puglisi, rettore dello Iulm, Davide Rampello, presidente della Triennale, Andrèe Ruth Shammah, regista teatrale, fondatrice del Franco Parenti, Stella Vecchio, politica, sindacalista, Fabrizio Villani, medico chirurgo. 
  • Gli Attestati di Civica Benemerenza saranno consegnati a Agedo Associazione di Genitori di omosessuali, Ande Associazione Nazionale Donne Elettrici, Associazione Amici contro la droga onlus, Associazione Amici trapianto epatico onlus, Associazione lombarda Amici di Giovanni Verga e Vizzini, Associazione Calcio Crescenzago, Associazione musicale Il Clavicembalo verde, Associazione Anziani "Il ritrovo 15" Centro socio ricreativo culturale, Associazione Insieme per i bambini, Associazione nazionale Lirica domani, Associazione nazionale Famiglie numerose, Associazione Soccorso violenza sessuale Donna aiuta donna, Bottega Bergottini, Bottega Masè, Cav Centro di aiuto alla vita presso la Mangiagalli, Cfmt-Centro formazione management del terziario, Comitato di quartiere Valsesia, Comitato spontaneo Abruzzi-Piccinni, Commissariato di pubblica sicurezza di via Satta 6, Croce verde Sempione, Discoteca Plastic, Editoriale Secondamano, Fondazione De Marchi contro le leucemie e talassemie, Goa della GdF Gruppo operativo antidroga del Nucleo regionale di Polizia tributaria, Il Bersagliere, La Cordata cooperativa, Laf-Libera associazione forense, Lavoratori della sede Rai di corso Sempione, L’Immagine associazione di volontariato, Luisa Lupi, speaker dell’aeroporto di Linate, impegnata nel Movimento apostolico ciechi, Museo di San Siro, Nucleo tutela trasporto pubblico, Pelletterie Fontana, Radio Maria Aldo Rota, storico funzionario del Comune, membro di associazioni combattentistiche e d’Arma, Scuola di danza del Teatro Oscar, Società edificatrice abitazioni operaie Seao, Shadow archery team Associazione sportiva dilettantistica di volontariato, Ugei-Unione giovani ebrei d’Italia, Uildm-Unione italiana lotta alla distrofia muscolare