Ambrogino ai carabinieri e Albertini ringrazia: «Grati per ciò che fanno»

Si è conclusa con la consegna dell’Ambrogino d’oro alla bandiera la cerimonia per l’anniversario numero 120 dell’Associazione Nazionale Carabinieri, sezione di Milano. Onorificenza conferita «per l’impegno profuso a favore della collettività milanese, diffondendo il valore di fedeltà alla patria e alla bandiera, di abnegazione al dovere e culto della memoria dei caduti».
La cerimonia, ieri pomeriggio, è cominciata con la sfilata dei carabinieri (diverse centinaia, in servizio e in congedo) da piazza San Babila a Piazza del Duomo, con una sosta in piazza Diaz dove, davanti al Monumento al Carabiniere, è stata scoperta una lapide per ricordare l’anniversario ed è stata depositata una corona dell’associazione in memoria dei caduti. In Galleria è stato eseguito l’inno di Mameli, quindi la sfilata si è conclusa davanti a Palazzo Marino, dove il sindaco Gabriele Albertini ha consegnato l’onorificenza alla bandiera.
Il sindaco ha espresso la gratitudine della collettività nei confronti dell’Arma dei Carabinieri, «l’istituzione più amata dai cittadini», ha detto, per «l’impegno dimostrato nella difesa dell’Italia». Il sindaco ha poi sottolineato come l’Arma dei carabinieri sia «strumento indispensabile» per garantire il rispetto della legge e vivere in sicurezza, il senso quotidiano del dovere di chi vi presta servizio e la collaborazione fra Milano e l’Arma di cui il carabiniere di quartiere è testimonianza.
Alla cerimonia erano presenti tra gli altri il vice sindaco Riccardo De Corato, l’assessore ai Grandi eventi Giovanni Bozzetti («da carabiniere in congedo ci tengo che Milano ringrazi i carabinieri in congedo e in servizio per il loro lavoro quotidiano»), il comandante interregionale dell’Arma, generale Gianfrancesco Siazzu, il comandante della Regione carabinieri Lombardia, il generale Antonio Girone e il generale Giorgio Cancellieri della presidenza nazionale dell’Associazione. «I carabinieri sono molto legati ai milanesi e i milanesi devono molto ai carabinieri - le parole di Riccardo De Corato -: hanno saputo difendere i milanesi negli anni del terrorismo e oggi sono fondamentali per garantire la sicurezza e il controllo del territorio nel contrasto della criminalità da strada».